Il Montenegro è uno di quei paesi troppo spesso sottovalutati dal grande pubblico.

Nonostante le dimensioni ridotte, si tratta di un paese che offre moltissime attrazioni.

Negli ultimi anni il Montenegro è tornato a essere una delle mete più popolari in estate in Europa principalmente per le sue meravigliose spiagge e i borghi fortificati caratteristici.

Il paese in realtà è però caratterizzato anche da montagne maestose, foreste, baie eccezionali ed una ricchissima tradizione enogastronomica tutta da scoprire.

Quando si decide di fare un viaggio in Montenegro dunque il consiglio è quello di prendersi il tempo necessario per esplorarlo in tutte le sue sfumature.

Ecco alcuni suggerimenti su cosa visitare in Montenegro.

E controlla i nostri Viaggi di Gruppo in programma!

La Baia di Kotor: i borghi di Kotor e Perast

Le Bocche di Cattaro sono indubbiamente una delle mete più gettonate del Montenegro.

La baia è incorniciata da imponenti scogliere che la fanno assomigliare ad un fiordo mentre alcune strade panoramiche si snodano lungo le pareti rocciose, collegando le cittadine medievali che caratterizzano questo luogo.

La più celebre di queste cittadine è Kotor, la quale sorge proprio nell’angolo più interno della baia ed è caratterizzata da un meraviglioso centro storico racchiuso dentro antiche mura.

Le caratteristiche stradine lastricate intervallate da piccole piazzette suggestive donano al centro storico di Kotor un’atmosfera unica.

La Baia di Kotor Montenegro

Dal centro si ha anche la possibilità di accedere al sentiero che si inerpica sulle mura alle spalle della città, dalla cui cima si ha la possibilità di godere di un meraviglioso panorama sull’intera baia.

A poca distanza di Kotor si trova la cittadina di Perast, famosa per l’Isola di Nostra Signora delle Rocce, una delle vedute più gettonate di tutto il Montenegro e raggiungibile in barca dal molo cittadino.

All’interno del borgo, caratterizzato da costruzioni in stile veneziano, si trovano alcuni ristoranti tipici, bei palazzi e ben 16 chiese.

La costa: Bar, Budva e Sveti Stefan

Nonostante l’edilizia scriteriata che, bisogna dirlo, un pò rovina la bellezza del luogo, i borghi che si alternano lungo la costa offrono numerose possibilità di svago e di relax per chi sceglie di fare un viaggio in Montenegro.

Tra le località costiere più celebri del paese troviamo Bar, Budva e Sveti Stefan.

Bar viene generalmente considerata la più affascinante delle tre, con i resti della città antica che dominano sul borgo da un’altura.

Nel vicino villaggio si possono invece trovare negozi e ristorantini tipici.

Anche il centro storico fortificato di Budva merita indubbiamente una visita, con i suoi palazzi in stile veneziano e le numerose chiese che caratterizzano tutti i borghi del Montenegro.

Budva Montenegro

Poco lontano sorge l’isoletta di Sveti Stefan, che negli ultimi anni ha vissuto un periodo di forte cambiamento, passando dall’essere un semplice villaggio di pescatori all’ospitare un importante resort di lusso.

Cetinje e il Monte Lovcen

Partendo da Kotor è possibile percorrere una meravigliosa strada panoramica lunga circa 17 chilometri che si inerpica sul Monte Lovcen.

Una volta giunti in cima si ha la possibilità di visitare il Mausoleo di Petar II Petrović-Njegoš, ossia l’eroe nazionale, posizionato su di una vetta raggiungibile solamente a piedi salendo 460 gradini.

Poco lontano, all’interno del Parco Nazionale di Lovcen, sorge la città di Cetinje, l’antica capitale del Montenegro.

La maestosità architettonica della città suggerisce un passato glorioso, rendendo questo centro un vero e proprio museo all’aria aperta.

Podgorica e il Monastero di Ostrog

Proseguendo oltre Cetinje lungo la strada panoramica si giunge a Podgorica, famosa per essere attraversata da ben 6 fiumi.

Podgorica in Montenegro, la città dei 6 fiumi

Da visitare l’antico quartiere di Stara Varos, in cui spicca fortemente l’influenza ottomana, in particolar modo nella seicentesca torre dell’Orologio, Sahat Kula, e nel canto del muezzin che cinque volte al giorno richiama i fedeli in preghiera.

Nella parte più moderna della città si trovano invece diversi giardini ed una estesa zona pedonale ricca di negozi e ristoranti.

Poco lontano si trova il Monastero di Ostrog, uno dei più importanti luoghi di culto del Montenegro. Caratterizzato da una facciata bianchissima, il monastero è incastonato nella roccia a 900 metri di altezza e domina dall’alto sulla vallate del fiume Zeta.

Per visitarlo sia le donne che gli uomini devono obbligatoriamente indossare gonne o pantaloni lunghi ed avere le spalle coperte.

Lago di Scutari

Il Lago di Scutari si trova all’interno dell’omonimo parco nazionale ed è il più grande lago del Montenegro.

Famoso per essere uno dei più importanti habitat europei per i volatili, presenta una fauna ed una flora ricchissime, perfette per gli amanti della natura.

Lago di Scutari in Montenegro

La grande varietà di pesci che si trovano nel lago permette ancora oggi ai villaggi che sorgono sulle sue rive di vivere in buona parte di pesca, mentre tutto attorno si possono incontrare moltissimi vigneti.

I comuni circostanti offrono la possibilità di immergersi nella storia e nella cultura del luogo, oltre che essere un ottimo punto di partenza per praticare i più disparati sport all’aria aperta, in particolar modo mountain bike.

Durmitor National Park

Entrato di diritto a far parte dei patrimoni UNESCO, il Durmitor National Park è la meta ideale per gli amanti della natura in cerca di meravigliosi paesaggi incontaminati.

Composto da boschi selvaggi, limpidi laghi e greggi al pascolo, il Parco Nazionale del Durmitor è il luogo perfetto per scattare foto, fare passeggiate nel verde e praticare sport, tra cui l’alpinismo, il rafting ed il parapendio.

Leave a Reply

Resta Aggiornato

Iscriviti alla nostra Newsletter

Noi odiamo lo Spam quanto te, la tua e-mail non sarà mai ceduta o venduta a terzi.