Civiltà antiche, tradizioni, enogastronomia, arte e paesaggi naturali mozzafiato. Il Perù è questo e molto altro ancora.

Una meta perfetta sia per chi ama visitare le città ed i siti storici, sia per chi ama fare escursioni in mezzo alla natura.

Il Perù non solo ospita una porzione importante della Foresta Amazzonica e la catena montuosa delle Ande, ma anche siti archeologici di importanza mondiale come la città Inca di Machu Picchu, la Valle Sacra degli Incas ed il Cammino degli Incas.

Le città principali, come Cuzco e Lima, la sua capitale, mostrano invece una marcata impronta di origine coloniale.

Ecco alcune delle tappe che non possono mancare in un itinerario perfetto in Perù.

E se vuoi partire con noi Contattaci o controlla sul nostro sito se abbiamo partenze programmate verso la destinazione.

Lima

Lima è la caotica ed eclettica capitale del Perù.

La città di primo impatto lascia spesso spiazzati per via dell’incredibile viavai di persone e auto, del suo clima arido e dell’immancabile coltre di nebbia che ne offusca lo skyline.

Lima, l'oceano e la sua "nebbia"

A Lima ci si trova immersi in una realtà estremamente varia, composta da un mix di razze e culture diverse, che si traducono in profumi e stili diversi affiancati l’un l’altro.

Quello che a primo impatto può lasciare spiazzati è al tempo stesso anche ciò che, una volta abituati al caos, lascia meravigliati.

Quando si visita Lima non si può non visitare il suo centro storico, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, esplorare i diversi quartieri cittadini, visitare i musei e degustare la variegata cucina locale.

Cuzco

Qosqo in lingua quechua significa ombelico.

Secondo la cultura Inca infatti questa città sacra, capitale dell’allora impero, rappresentava il punto di collegamento tra il regno dei cieli e gli inferi.

Caotica, trafficata e costantemente invasa di turisti, Cuzco a primo impatto potrebbe risultare difficile da visitare.

Situata a 3400 metri sul livello del mare, solitamente richiede un periodo di acclimatamento per potersi abituare all’altitudine ed essere visitata a dovere.

Cuzco, la "capitale" delle Ande

Il centro storico di Cuzco fa parte dei siti UNESCO e risulta essere ancora oggi perfettamente conservato.

Una volta abituati all’altitudine e al caos, non si può fare a meno di ammirare l’architettura coloniale, i palazzi cinquecenteschi di Plaza de Armas, la cattedrale, i musei e i ristoranti caratteristici del centro.

Arequipa

Arequipa è la seconda città peruviana per numero di abitanti ed una delle più belle di tutto il Perù.

Lo stile architettonico e la tranquillità che si respirano nel centro ricordano per certi versi una città europea, ma sempre con influenze marcatamente locali.

Arequipa è nota anche come “la città bianca” per via della tradizionale pietra lavica chiara sillar molto utilizzata nelle costruzioni di tutta la città e soprattutto del centro storico, inserito tra i siti UNESCO, così come quello delle due città precedenti.

Immancabile dunque una passeggiata nel centro città, magari passando attraverso il mercato di San Camilo, e dirigendosi verso la piazza centrale con l’imponente cattedrale.

Arequipa rappresenta inoltre un ottimo punto di partenza per fare escursioni e tour di uno o due giorni per esplorare la natura circostante, caratterizzata da meravigliosi panorami, vulcani e dagli iconici condor in volo.

Machu Picchu

Considerato uno dei siti archeologici più belli al mondo, Machu Picchu è giustamente considerata una delle sette meraviglie del mondo moderno e, nonostante la folla di turisti che lo visita ogni anno, rimane una delle tappe imperdibili da inserire nel tuo itinerario perfetto in Perù.

Machu Picchu in Perù

Durante l’escursione attraverso la terra degli Inca si ha modo di ammirare paesaggi mozzafiato dalla cima del monte, che affaccia su di una natura vasta ed incontaminata.

Nonostante ognuno di noi abbia visto innumerevoli fotografie di questo sito, nulla può paragonarsi all’emozione di vederlo dal vivo per la prima volta.

Lago Titicaca

Posizionato tra Perù e Bolivia, il Lago Titicaca appare come un luogo magico, in cui l’aria pura rende i colori più intensi e le montagne innevate della Cordillera Real sembrano così vicine da poter essere toccate.

Il Lago Titicaca, con i suoi 3.812 metri sul livello del mare, è il lago navigabile più alto del mondo.

Il lago Titicaca visto da una delle sue splendide isole

Le sue acque azzurre e limpide scorrono placide, donando a questo luogo un’atmosfera indescrivibile.

La visita del lago generalmente parte dalla cittadina di Puno, un vivace centro montano ricco di negozi e ristoranti che funge da base per visitare le isole che popolano il lago.

Trekking sulla Cordillera Blanca

Terminate le visite storico-culturali, per gli amanti della natura e delle escursioni non può mancare un trekking alla scoperta della Cordillera Blanca, una catena montuosa dalle cime bianchissime che si contrappone alla Cordillera Negra, ossia la catena montuosa con cui scorre a tratti parallela, a tratti concatenandosi, tra lagune cristalline e ghiacciai perenni.

Il Parco Nazionale Huarascan, in cui si possono trovare alcuni tra i sentieri più belli, è Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO.

Forse non una tappa convenzionale e sicuramente non adatta a tutti, ma degna di essere nominata per via dei suoi paesaggi unici ed emozionanti che non possono mancare nell’itinerario di un appassionato camminatore.

Leave a Reply

Resta Aggiornato

Iscriviti alla nostra Newsletter

Noi odiamo lo Spam quanto te, la tua e-mail non sarà mai ceduta o venduta a terzi.