L’Argentina si trova nel Sud America ed ha una superficie di 3,8 milioni di km quadrati dei quali 2,8 appartengono al Continente e il resto del territorio al settore antartico.

È un Paese enorme che si estende in lunghezza da nord a sud e che nella nostra mente possiamo dividere in 3 parti: La Patagonia, la parte centrale che include Buenos Aires ed il nord.

Queste tre aree geografiche sono molto distinte tra loro tanto da sembrare 3 paesi in uno. Nella loro profonda diversità però hanno una cosa che li accomuna: L’El Asado (la carne alla griglia) che è il piatto tipico della “domenica”.

E un’altra cosa importante da dire è che se viene organizzato un tour completo e studiato in modo corretto è possibile vedere tutte e tre le aree!

In Argentina, dunque, ci  sono un’infinità di cose da vedere, allora diamoci da fare…

Buenos Aires

Non è solo la capitale del paese ma anche una delle più grandi metropoli sudamericane, pensa che i suoi residenti corrispondono ad oltre un terzo dell’intera popolazione argentina ed è sede di uno dei maggiori porti del continente.

Inoltre, nel 2018 è stata inserita nella lista delle 100 città con la più alta qualità di vita e attualmente occupa il 20° posto nella classifica delle città globali.

Buenos Aires è rinomata per le sue ricchezze culturali come l’arte, il teatro, la musica, la danza ma anche per la sua instancabile vita notturna.

È una città che non dorme mai, una città da vivere fino in fondo e quindi vale la pena di prendersi una giornata per passeggiare nella Plaza de Mayo divenuta a partire dall’inizio del novecento, il cuore della città.

Sulla piazza si affacciano alcuni degli edifici civili e religiosi  più importanti: Il Cabildo di Buenos Aires, la Casa Rosada, la cattedrale cattolica, la sede del Governo cittadino e il Banco della Naciòn Argentina.

Casa Rosada Buenos Aires

Continuando l’esplorazione della città troviamo il Cabildo che in età coloniale era il municipio della città, il primo edificio fu costruito nel 1610 ma ad oggi è stato rifatto più volte per ampliarlo. La Casa Rozada è la sede centrale del potere esecutivo della repubblica Argentina e al suo interno hanno sede gli uffici del presidente della repubblica .

Non lontano dalla Plaza de Mayo parte l’Avenida de Mayo, l’asse principale della città che a metà della strada s’incrocia con una delle strade più larghe del mondo: L’Avenida 9 de Julio, un vero spettacolo!

Poco distante, ad angolo con l’Avenida Corrientes, è possibile intravedere il famoso Obelisco di Buenos Aires costruito nel 1936 in sole quattro settimane per ricordare il quattrocentesimo anniversario della città.

Arriva il tramonto sulla nostra Capitale e l’Avenida Corrientes si trasforma nel centro nevralgico della movida di Buenosariana.

Qui, cenando, potrai assistere ad uno spettacolo di tango oppure andare in una sala da ballo Milonga , dove la gente dopo un drink si trattiene ballando fino all’alba.

Le Cascate di Iguazù

A due ore di viaggio da Buenos Aires, in direzione nord, si può raggiungere la piccola città di Iguazù. Questa cittadina è diventata celebre per le sue stupende cascate che si estendono per circa 2.7 km in un sistema naturale che conta circa 275 cascate.

Le cascate si trovano a cavallo del confine tra Argentina e Brasile e ciascun lato offre scenari e modi di visitarle differenti; Ad oggi sono Patrimonio Mondiale dell’Unesco e sono una delle “7 meraviglie naturali del mondo”.

Dal lato argentino potrai visitarle a piedi, con una passeggiata attraverso la Jungla di Misiones, oppure scegliendo uno dei due percorsi dei nuovi treni panoramici a gpl.

In entrambi i casi giungerai al fulcro delle cascate la “Gola del Diavolo“, la più profonda e alta cascata del gruppo, immagine simbolo delle cascate Iguazù.

Cascate di Iguazù Argentina

Un’alternativa molto valida per visitare le cascate è una gita in barca in un percorso che passa dal canyon del fiume Iguazù per percorrere 2 km delle sue rapide ed ottenere la bellissima vista dell’isola san Martìn per poi dirigersi direttamente sullo spruzzo delle cascate.

Questo luogo è un habitat di rare specie di flora e di fauna alcune di esse in via di estinzione come la Lontra gigante, il Giaguaro e il Caimano Jacarè, non mancano varietà di fiori autoctoni come orchidee, bromeliacee e tantissime farfalle.

Salta e Jujury

Mentre sei al nord del paese puoi approfittare per visitare le provincie nord occidentali di Salta e Jujury.

Salta è la zona più indigena del paese data la vicinanza alla Bolivia ed è una città coloniale. Prendendo la funivia e arrivando in cima potrai godere di un panorama mozzafiato delle montagne circostanti.

Un’altra parte culminante della regione di Salta è l’area viticola di Cafayate dove si produce il più famoso vino bianco d’Argentina il Torrontes.

Noleggiando un auto, invece, puoi spingerti fino a Jujury per vedere la famosa formazione rocciosa colorata delle colline dai 7 colori.

EL Calafate/ El Chalten

Una volta fatto il pieno del nord è ora di andare a visitare il sud in Patagonia, perchè nessun viaggio in Argentina sarebbe completo senza visitare queste regioni selvagge.

Ci catapultiamo a El Calafate, un villaggio alpino famoso per il ghiacciaio Perito Moreno situato proprio nel Glaciers National Parc. Le possibilità di visita a questo ghiacciaio sono diverse, passeggiando lungo le passerelle poste di fronte allo stesso, facendo una gita in barca costeggiando le sue pareti o facendo trekking sulle cime con un tour Big ice.

Un’esperienza nella natura selvaggia sarà visitare nella zona un vero e proprio ranch della Patagonia Estancia Cristina oppure spostarsi a circa 200km da Calafate per raggiungere la piccola cittadina di El Chalten, un vero angolo nascosto del mondo, paradiso per gli amanti del trekking.

La particolarità di questo luogo è data dalla presenza del colossale Monte Fitz Roy, la cui forma ha addirittura ispirato il logo della compagnia di abbigliamento “Patagonia”.

Tutt’intorno naturalmente è possibile visitare luoghi stupendi  come laghi glaciali, fiumi e torrenti gorgoglianti e ancora cascate e paesaggi spettacolari “possibili solo in questa parte del pianeta.”

Ushuaia

Si dice di lei che sia il luogo dove finisca il mondo perché è la città più australe come posizione geografica, ma pare che sia forse anche considerata come tale cioè “la fine del mondo per la sua particolare bellezza”.

Ushuaia la fine del mondo Argentina

Tra le sue attrazioni infatti meritano un posto di eccellenza l’escursione in barca fino al faro di Les Eclaireurs o l’attraversata in trenino del Parco National Tierra del fuego in un percorso che si districa tra boschi rigogliosi e splendidi sentieri ripercorrendo le vie che furono utilizzate nel passato per cercare legname.


Che dire… naturalmente per gli spostamenti in Argentina è quasi d’obbligo ricorrere all’aereo utilizzando voli interni, quindi se vuoi avventurarti da queste parti non devi avere problemi a scendere da un aereo per salire in una corriera, su un trenino locale o su un battello da fiume.

Se hai sognato guardando i film di Indiana Jones di essere come lui è giunto il momento di realizzare il vostro desiderio… poca roba in valigia, il giusto necessario  e tanta voglia di avventure!

Leave a Reply

Resta Aggiornato

Iscriviti alla nostra Newsletter

Noi odiamo lo Spam quanto te, la tua e-mail non sarà mai ceduta o venduta a terzi.