Se ti sei chiesto qualche volta cosa mangiare in Nord Europa, ecco per te un articolo che ti guida in questo percorso culinario tutto da scoprire, durante un viaggio tra le Capitali del Nord.

Le tradizioni alimentari dei Paesi del Nord Europa sono strettamente legate alle atmosfere  dei luoghi: foreste, vasti spazi, case di legno, avvolti da giochi di penombre e luci soffuse nei lunghi pomeriggi invernali.

Stoccolma, uno scorcio

Il clima rigido rende perciò essenziale la necessità di far fronte al freddo con dei piatti semplici a base di carni con insalate e graten di patate o pesce, e non mancano i dolci arricchiti con l’inconfondibile cannella che la fa da regina.

All’interno dell’ampio panorama delle specialità più conosciute ho scelto un menù che voglio condividere con te.

Per cominciare… un antipasto davvero squisito:

SKAGENRORA (SALSA DI GAMBERETTI – Svezia)

Lo Skagenrora prende il nome da Skagen, un piccolo paese di pescatori della Danimarca, nelle regioni dello Jyland, ma in realtà è un piatto svedese ideato da Tore Wretman, uno dei capostipiti della cucina svedese tradizionale.

Si racconta che lo stesso Tore inventò questa ricetta per rinfrancare il suo equipaggio, dopo aver partecipato a una regata nella località di Skagen.

Sceso in cambusa non c’era granché salvo una manciata di gamberetti, uova, olio e uova di Lojrom (Lavarello), un limone e del pane a cassetta.

Allora lampo di genio tostò il pane vi spalmò della maionese e vi adagiò sopra i gamberetti sminuzzati conditi con olio e una quenelle formata da uova di lavarello. E fu così che preparò un tipico Toast-Stagen.

Oggi la ricetta rivisitata è la seguente: I gamberetti sono sminuzzati con il salmone affumicato e mescolati con la maionese e lo yogurt greco per ottenere una salsa solida, dopo si aggiunge sale, pepe e succo di limone a piacere con un po’ di rafano.

Per decorare dopo aver farcito il pane tostato si aggiunge un rametto di aneto, uova di pesce artico o lompo e una fettina di limone.

…la scelta del primo è stata piuttosto ardua, così nell’imbarazzo, ho ritenuto opportuno presentare due proposte  raffinate: una Zuppa a base di funghi e degli Gnocchetti allo stinco di maiale:

KANTARELLSOPPA (Zuppa di Finferli – Svezia)

La Svezia con un estensione di boschi e foreste pari al 70% del territorio nazionale è un paradiso per i cercatori di funghi.

È sufficiente una passeggiata in un bosco per portare a casa in abbondanza i Finferli o gallinacci o galletti, (nomi con cui sono conosciuti da noi in Italia i Cantharellus Cibarius) sono molto apprezzati dagli svedesi e giudicati più gustosi degli stessi porcini, che pure non mancano nei loro boschi.

….allora quando la temperatura si abbassa, perchè non scaldarsi con una buona zuppa?

La preparazione è quella tipica dei funghi dopo averli mondati e separati dal gambo si soffriggono in padella con olio, burro, scalogno e un spicchio d’aglio.

Si aggiunge ai funghi una manciata di farina e la panna mescolando un paio di mestoli di brodo vegetale e un cucchiaio di aceto di mele o vino.

Infine il tutto va passato con un frullatore ad immersione, condito con sale, pepe e abbondante prezzemolo e viene servito con del pane tostato.

POTET  KLUB (Gnocchi di patate – Norvegia)

Sono considerati i migliori gnocchi norvegesi e fanno parte delle tradizioni di “Famiglia”, possono essere serviti come primo piatto  accompagnati da un insalata oppure come  contorno.

La preparazione è molto semplice.

Lo stinco di maiale viene bollito fino a staccarlo dall’osso e si conserva il liquido di cottura. La carne viene mischiata con le patate e poi si procede alla preparazione dell’impasto degli gnocchetti aggiungendo la farina, il lievito ed il pepe.

Infine si cuoce il tutto nel liquido di cottura della carne e si servono con il burro fuso.

Una vera bontà!

A questo punto non può mancare un buon secondo a base di carne e patate…

LAPSKAUS (Spezzatino di manzo norvegese – Norvegia)

LAPSKAUS, spezzatino della Norvegia

Lo LAPSKAUS è uno spezzatino con carne di manzo e patate in forma di zuppa. A volte vengono utilizzate le carni di maiale e/o il prosciutto.

Gli altri ingredienti che si aggiungono sono le verdure (carote, cipolle porri, sedano e rape) e le spezie come pepe, zenzero e altre erbe aromatiche.

Questo piatto è molto diffuso nel nord Europa ed è molto legato al Loscouse, lo spezzatino cucinato dai marinai di Liverpool.

POTATISBULLAR (Polpette di patate – Svezia)

Sono un piatto tradizionale svedese, di solito vengono fritte nel burro e accompagnate con delle fette di bacon, ma hanno una versione anche vegetariana considerata un piatto scandinavo-persiano per la presenza della curcuma.

Sono servite con salsa gurkas, lo tzatziki greco emigrato in Svezia.

La salsa gurkas si prepara grattugiando il cetriolo, strizzandolo in modo da perdere il più possibile l’acqua e mischiandolo con lo yogurt greco, insieme con l’aglio finemente tritato, le foglie di menta  spezzettate, olio, sale e pepe.

Per concludere il mio menù, un dolce non può mancare… e ho scelto le profumate ciambelle alla cannella:

KANELBULLE (Girelle alla cannella – Svezia)

KANELBULLE, girelle alla cannella

Queste deliziosi dolci alla cannella sono delle semplici girelle di pasta lievitata cotte al forno e farcite con zucchero, burro e cannella, molto appiccicose e gustose.

In Svezia sono ovunque nelle pasticcerie, nei negozietti di alimentari e nelle stazioni di rifornimento.

Sono amate da tutti gli svedesi che le considerano come l’elemento indispensabile di una colazione perfetta e di una buona merenda pomeridiana a base di tè e caffè.

­­­­

Secondo il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach:

“L’alimento umano è il fondamento della cultura e del sentimento.”

Ed ecco perché non si può parlare di cibo senza riservare un occhio di riguardo a tutti i suoi aspetti culturali: l’origine dei piatti, il loro nome e via dicendo.

Il cibo è la forma culturale più istintiva che esista ed è il linguaggio artistico che unisce gli uomini di ogni razza e religione.

Con questa carrellata di piatti tipici del Nord Europa speriamo di averti invogliato a provarli!

Leave a Reply

Resta Aggiornato

Iscriviti alla nostra Newsletter

Noi odiamo lo Spam quanto te, la tua e-mail non sarà mai ceduta o venduta a terzi.